L’artrosi di caviglia

07.04.2021

Artroscopia di caviglia: si tratta di un intervento mini invasivo eseguito attraverso 2 piccole incisioni della pelle in cui si inserisce una telecamera (Figura 2) che permette di vedere direttamente come pulire l’articolazione attraverso degli strumenti molto fini (Figura 3).


Artrodesi di caviglia: nei casi di artrosi più avanzata, l’unica opzione è il blocco definitivo dell’articolazione utilizzando delle viti di metallo od eventualmente una placca (anch’essa di metallo) che solo raramente danno fastidio e devono essere tolte (Figura 4)


Protesi totale della caviglia: si tratta di una ottima alternativa all’intervento di artrodesi. Si eseguono dei sottili tagli della cartilagine e dell’osso sottostante inserendo 2 componenti metalliche tra cui si interpone uno spessore di plastica ad alta resistenza (Figura 5). Questo sistema permette di mantenere una buon movimento del piede permettendo quindi una deambulazione più fisiologica rispetto all’intervento di artrodesi.



Queste tecniche terapeutiche sono proposte dai chirurgi del team del piede.

Team del piede
Dr. Andrea Ferrero
Dr. Stefano Lafranchi
Dr. Markus Müller

About the specialists

Dr. med. Andrea Ferrero

Specialista in Chirurgia ortopedica e Traumatologia dell'apparato locomotore, membro FMH

Dr. med. Stefano Lafranchi

Specialista in Chirurgia ortopedica e Traumatologia dell’apparato locomotore, membro FMH

Dr. med. Markus Müller

Specialista in Chirurgia ortopedica e Traumatologia dell’apparato locomotore, membro FMH